Pubblicazioni

In questa sezione sono riportate le immagini e i documenti pubblicati sulle riviste astronomiche, e di divulgazione astronomica, riprese dai soci dell'AAAV.
Clicca sull'immagine per la versione ingrandita.




Documenti ed immagini pubblicate


Autore AAAV

Preparativi per la ripresa del transito di un pianeta extrasolare, in collaborazione con il Planetari Research team

"Coelum"

n. 113 Gennaio 2008

Alcuni componenti del team del centro Astronomico di Libbiano - Peccioli (PI), mentre eseguono dei test di collimazione dello strumento che sarŕ  impiegato per la ricerca di esopianeti. Da sinistra: Paolo Piludu, Emilio Rossi, Alberto Villa (in piedi), Francesco Biasci (in ginocchio) e Domenico Antonacci.
Autore AAAV




V. Lovato, D. Antonacci, P. Bacci, P. Piludu, E. Rossi e A. Villa

Cometa 17P Holmes / 27 Ott. 2007

"Nuovo Orione"

n. 188 - Gennaio 2008, pagina 72

Associazione Astrofili Alta Valdera - Ripresa del 27 Ottobre 2007, T.U. 21h04m. Rifrattore Apo da 180mm, f/9; camera Canon 20D. Somma di 14 esposizioni da 10". Per questa ripresa si sono impegnati in tanti, precisamente: V. Lovato, D. Antonacci, P. Bacci, P. Piludu, E. Rossi e A. Villa. L'immagine mostra anche un interessante spettro della cometa, ottenuto con uno spettrografo costruito dall'Ing. Lovato appositamente per l'Osservatorio dell'Associazione.

"L'astronomia"

n. 291 - Dicembre 2007

La cometa 17P Holmes ripresa il 27 Ottobre scorso con i rifrattore Apo da 180mm, f/9 e canon Eos 20D (14 pose da 10 sec. l'una a ISO 200) del centro astronomico di Libbiano. Autori Alberto Villa, Enzo Rossi, Paolo Piludu, Emilio Rossi, Paolo bacci e Domenico Antonacci. Utilizzato per la prima volta uno spettrografo costruito dall'Ing. Vittorio Lovato (di Voghera), appositamente realizzato per il Ritchey Chretien di 500mm di Libbiano, e del quale č qui mostrato un risultato (riquadro di sinistra), sotto forma di spettro della cometa con le principali righe di emissione (CN) e assorbimento (H e k). Nel riquadro di destra un'elaborazione che evidenzia falso nucleo e getto principale.

"Le Stelle"

n. 57 - Dicembre 2007, pag. 78

27 e 28 ottobre, dal Centro Astronomico di Libbiano. Rifrattore A&M 180 mm f/9, reflex digitale Canon Eos 20D, 14x10s a 200 ISO equivalenti. Nel riquadro: ripresa dello spettro realizzata con uno spettrografo costruito da Vittorio Lovato (Voghera) installato sul Ritchey-Chretien Marcon 500mm f/8, che evidenzia, oltre alle righe di assorbimento H e K, anche la riga di emissione del CN. (A. Villa, E. Rossi, P. Piludu, P. Bacci e D. Antonacci – Ass.ne Astrofili Alta Valdera di Peccioli)
Autore: Alberto Villa

“Nuovo Orione”

n. 188 – Gennaio 2008, pagina 72

Associazione Astrofili Alta Valdera Ripresa del 18 novembre 2007. Rifrattore Apo da 180mm, f/9; camera Canon 20D. Somma di 14 esposizioni da 10”. L’immagine mette a confronto, in un curioso accoppiamento, le dimensioni apparenti della Luna fotografata con la medesima apparecchiatura (quest’ultima ripresa è stata ottenuta con un teleobiettivo Sigma Apo da 500mm f/5, camera Canon 20D, 800 Iso).
Autore: Alberto Villa
M17M31

NGC6559SGRNEB

“L’Astronomia”

n. 290 – Novembre 2007, pag. 76

M 17 (Nebulosa Omega o Cigno). Ripresa effettuata da Alberto Villa con Canon 20D impostata in manuale e posta al fuoco diretto del rifrattore Apo 180mm, f/9 dell’Osservatorio Astronomico di Libbiano (PI). Somma di 5 scatti da 5 minuti l’uno, a ISO 800.

M 31 fotografata da Alberto Villa (Perignano, Pisa) con Canon 20D + Sigma Apo 170/500mm utilizzato a 500mm, f/5.6.
Esposizione di 30 minuti (somma di 6 scatti da 5 minuti l’uno a ISO 800).

NGC 6559, altra immagine di Alberto Villa, ripresa al fuoco diretto di un Apo 150mm – f/6.7. Somma di 12 scatti da 5 minuti l’uno, per un totale di un’ora di esposizione a 1600 ISO

Ancora una foto di Alberto Villa,che ritrae la Via Lattea nella regione del Sagittario. Ben visibili le nebulose M 8 (Laguna, sulla sinistra) e M 20 (Trifida, più a destra). Poco sopra il centro dell’immagine si scorge NGC 6559. Canon 20D equipaggiata con Sigma Apo 170/500mm utilizzato a 350mm, f/5. Esposizione di 90 minuti (somma di 18 scatti da 5 minuti l’uno a ISO 800)

Autore: AAAV
6R10DB9 6R10DB9
6R10DB9
Lo strano oggetto 6R10DB9  - "La seconda Luna Terrestre"

"L'Astronomia"

n. 289 - Ottobre 2007 pag. 62-65.

Articolo composto da due pagine nel quale viene ripercorso la storia della scoperta e le successive osservazioni di questo strano oggetto.
Le immagini sono state ottenute  presso il CAL in data  20/06/2007.
L'articolo si conclude: " Considerando le difficoltà oggettive di immortalare un oggetto celeste così elusivo, possiamo affermare che si tratta di un ottimo risultato".

Vedasi relazione dell' AAAV

"Coelum On-Line Risorse e articoli"


Autore: Alberto Villa
LV

lv2
Congiunzione Venere - Saturno del 1 luglio 2007

"L'Astronomia"

n. 288 - Agosto/Settembre 2007

"Le Stelle"

n. 54 - Agosto/Settembre 2007, pag. 63


Didascalia
La congiunzione tra Venere e Saturno del 1° luglio 2007, ripresa dalla Ass.ne Astrofili Alta Valdera di Peccioli, presso il Centro Astronomico di Libbiano.
Nella prima immagine vediamo l'interno dell'Osservatorio e i due astri dominare il cielo attraverso la feritoia della cupola (ore 22.04, posa di 2 sec. con Canon 20D a 800ISO).
Nell'altra immagine il dettaglio della congiunzione, ottenuto al fuoco diretto del rifrattore apocromatico da 180mm f/9 (ore 21.35, posa di 1/40 sec. con Canon 20D a 800ISO).
Autore: Paolo Bacci



Asteroide 2006 VV2.

"L'Astronomia"

n.285 maggio 2007 pag 58- 59.
      
OGGETTO: Asteroide 2006 VV2
DATA: 30 marzo 2006
LUOGO: Osservatorio personale codice
MPC B09 Capannoli Pisa
STRUMENTAZIONE: LX200 10" f/6.3 CCD ST7
DESCRIZIONE: come noto l'asterode 2006 VV2
tipo PHA la sera del 30 marzo 2007
e' passato solo a 0.02 UA dalla Terra.
Occasione unica per riprendere tale
oggetto visto che la sua magnitudine visuale
era intorno all 10 mentre di
solito si trova intorno alla 22°

Autore: Alberto Villa
obsobs

obsobs

obsobs

obs obs
obs
Soggetto: Marzo 2007 – Visita ai telescopi del Roque de Los Muchachos sull’isola di La Palma (Canarie – Spagna), con il viaggio organizzato dalla U.A.I. – Unione Astrofili Italiani

Sito web della U.A.I. – Unione Astrofili Italiani


Didascalia

Immagini pubblicate con i relativi commenti all’indirizzo

http://divulgazione.uai.it/2006/villa.htm    


nell’ambito del resoconto del viaggio redatto dall’autore.
Le immagini sono state riprese insieme a Fabrizio Barbaglia (Presidente della Ass.ne Astrofili Tethys – Voghera PV)
Autore: Alberto Villa
trifida
Soggetto: Nebulosa Trifida (M 20)

“Nuovo Orione”

n. 177 – Febbraio 2007

Didascalia
Ass.ne Astrofili Alta Valdera – Peccioli  PI
La nebulosa M 20 nel Sagittario, Agosto 2006. Rifrattore Zen Apo 150mm, f/6,7; camera digitale 20D a 800 ISO. Posa 5 minuti.
Autore: Alberto Villa

tele2
tele
Scheda dell'Osservatorio Astronomico "Galileo Galilei"

"Nuovo Orione"

n. 176 - Gennaio 2007, pag. 64

Didascalia
Nell'ambito della rubrica "Schede di Osservatori Astronomici non professionali italiani, la rivista "Nuovo Orione" pubblica a piena pagina la scheda completa dell'Osservatorio "Galileo Galilei", situato a Libbiano.
La scheda riporta una breve storia e descrive:
  • l'itinerario per raggiungere il Centro Astronomico di Libbiano;
  • la strumentazione,
  • le attività :
  • le modalità  per visitare l'iniziativa.


Autore: Alberto Villasole

sole2
Eclisse Totale di Sole del 29 marzo 2006

"Nuovo Orione"

n. 171 - Agosto 2006, pag. 74

Didascalia
Ass.ne Astrofili Alta Valdera, Peccioli (PI)
Eclisse di Sole del 29 marzo 2006.
Nella prima immagine l' "anello di diamante", nella seconda una composizione di due riprese per rilevare i dettagli della corona interna ed esterna durante l'eclisse.
Obiettivo Sigma Apo 500mm, camera digitale Canon 20D.
L'autore commenta:
"Le fotografie sono state riprese dalla Center Line nel deserto libico, che è stata raggiunta in autobus partendo da Tobruk,... il tempo nel sito osservativo era splendido: non una nuvola in cielo, 29°C e umidità  del 28%. Oltre all'accampamento organizzato per circa 1000 persone della nostra nave,erano molte le presenze dei locali giunti fin qui per osservare l'eclisse. La corona ha grandemente impressionato: irregolare, ricca di dettagli e incredibilmente estesa anche a occhio nudo. I media locali hanno dato risalto all'evento; in Libia è stato addirittura proclamato un giorno di ferie in occasione dell'eclisse con la chiusura contemporanea delle scuole per consentire a tutti l'osservazione del fenomeno."
Autore: Alberto Villa
sole
libia

Soggetto: Libia – Eclisse totale di Sole del 29.3.2006

Le stelle”

n. 40 – Maggio 2006, pag. 81

Didascalia
Deserto Libico. Sbarcato a Tobruk dalla nave MSC Sinphonia, l’autore ha raggiunto il deserto libico dove ha ripreso la totalità con un teleobiettivo Sigma APO 500mm f /6,5 (equipaggiato di teleconverter 1,4x) su corpo Canon EOS 20D, posa di 1/15 sec a 800 ISO. Nella seconda immagine, la scritta “Libia” proiettata sulla sabbia del deserto da alcuni fori stenopeico realizzati su un cartoncino (Alberto Villa, Astrofili Alta Valdera()
Autore: Alberto Villa
eclisse

Soggetto: Libia – Eclisse totale di Sole del 29 marzo 2006

“L’Astronomia”

n. 274 – Maggio 2006

Didascalia
Sequenza e corona interna.
Alberto Villa dalla Libia
Autore: Alberto Villa
eclisse
eclisse sole
corona
composta

Soggetto: Libia – Eclisse totale di Sole del 29 marzo 2006

Sito web della U.A.I. – Unione Astrofili Italiani


Didascalia

Immagini pubblicate all’indirizzo

http://divulgazione.uai.it/2006/villa.htm    


nell’ambito del resoconto dell’eclisse redatto dall’autore.
Autore: Alberto Villa


sole



sole






Soggetto: Formentera (Spagna) – Eclisse anulare di Sole del 3/10/2005

“Nuovo Orione”

n. 164 – Gennaio 2006, pag. 74

Commento della Redazione:
“Solo per questa volta presento ancora immagini dell’eclisse di Sole del 3 ottobre 2005: sono foto di collaboratori ritardatari; ma vista la loro qualità….. viva i ritardatari!...
Cieli sereni”
                            Federico Manzini

Didascalia
Figura 1: Il faro di Cap de Barberia ripreso all’alba; in alto la costellazione di Orione. Obiettivo da 18mm f/3,5 esposizione di 20 sec, camera a 800 ISO.
Figura 2: l’eclisse di Sole del 3 ottobre 2005. Obiettivo Sigma Apo 500mm f/5, camera digitale Canon 20D a 800 ISO, posa 1/2500 sec, filtro Astrosolar.

Scrive l’autore: “Le fotografie sono state riprese da Formentera, dove ero andato per osservare l’eclisse anulare di Sole. La postazione prescelta a sud dell’isola era quella di Cap de Barberia, vicino al faro qui ripreso all’alba: presagivamo una giornata più che favorevole… Al sorgere del sole sono però comparse le prime nubi e poco prima dell’inizio dell’eclisse cadevano le prime gocce di pioggia! Lo spostamento al porto di La Savina (nel nord dell’isola) ha riservato maggior fortuna consentendo di riprendere il fenomeno per tutta la sua durata” Alberto Villa è presidente della Associazione Astrofili Alta Valdera di Peccioli (PI).

“L’Astronomia”

n. 268 – Novembre 2005

Didascalia
Alberto Villa da Formentera. Sullo sfondo il faro di Cap de Barberia. In primo piano alcune fasi dell’eclisse riprese con una Canon 20D.








Autore: Alberto Villa

congiunzione

Soggetto: Gran Canaria (Spagna) – 8 lug. 2005: congiunzione Luna – Venere – Mercurio

“Nuovo Orione”

n. 161 – Ottobre 2005, pag. 90

Didascalia
Da Gran canaria (Spagna): la Luna, Venere e Mercurio, l’8 luglio 2005. Camera digitale Canon 20D, ob. 55mm f/5,6 posa di 4 sec a 400 ISO. Nessuna elaborazione.

L’autore commenta: “…la fotografia è stata ripresa mentre ero all’isola di Gran Canaria: quando c’è l’abitudine ad alzare gli occhi al cielo…. è difficile resistere anche in vacanza! Il contorno di flora locale (palma e cactus) è un tentativo di rendere gradevole l’inquadratura” Alberto Villa è presidente della Associazione Astrofili Alta Valdera di Peccioli (PI)

“Coelum”

n. 89- Novembre 2005

Didascalia
Luce Cinerea sulle Canarie – DigiCam
Una insolita ambientazione per una bella congiunzione Luna – Venere – Mercurio ripresa la sera dello scorso 8 luglio. Posa fissa su cavalletto con camera digitale Canon 20d in impostazione manuale. Obiettivo da 55 mm a f/5,6, 400 ISO e posa di 4 sec.


“Le Stelle”

n. 33 – Ottobre 2005, pag. 79
Una suggestiva inquadratura per questa bella congiunzione di Luna, Venere e Mercurio dell’8 luglio scorso, ripresa dall’Isola di Gran Canaria (Canarie, Spagna). Alberto Villa dell’Associazione Astrofili Alta Valdera (Peccioli, PI) ha utilizzato una reflex digitale Canon 20D con obiettivo 55mm f/5,6. Posa di 4s a 400 ISO equivalenti.